sabato 30 aprile 2011

Chocolate biscuit cake ovvero la torta di Willy e Kate

Ebbene sì, ieri sera, reduce dal matrimonio dei futuri reali d'Inghilterra, facendo un rapido giro sul web sono rimasta incantata dalla torta segnalata come torta nuziale.
In più blog è stata proposta, prima fra tutti dalla nostra Alessandra di Menù Turistico, e poi Eleonora e EliFla, e le immagini non lasciavano alternativa....andava provata!
Così di buon ora in mattinata sono uscita ad acquistare i biscotti Digestive (unico ingrediente mancante nella mia dispensa) e poi non ho potuto resistere ...e ho prodotto!


Ecco il risultato, che ne dite?




Ingredienti (ricetta Alessandra)
250g di cioccolato fondente (ho usato 60% di cacao)
250g di panna da montare
150g di biscotti Digestive


Scaldare la panna ( senza farla bollire) e poi inserire il cioccolato tritato a coltello.







Mescolare molto bene con una frusta in modo da scioglierlo uniformemente.








Spezzare a mano i biscotti(in 2 o 4 parti) e poi inserirli nel cioccolato fuso (dopo averne messo da parte qualche cucchiaiata).
Foderare con carta forno bagnata uno stampo da 20cm di diametro e inserire il composto.
Sbattere lo stampo in modo da evitare bolle nel dolce e poi raffreddare per almeno 4 ore in frigorifero.




Togliere dallo stampo e decorare con il cioccolato tenuto in disparte!

Eccolo in sezione....

E' un'autentica delizia!!!

mercoledì 27 aprile 2011

Pane al latte con MDP

Questa ricetta la preparo spesso con la macchina del pane, è semplicissima e viene davvero bene.
La consiglio caldamente a chi piace il pane morbido.
Risulta ideale anche da tostare o utile alla preparazione di deliziosi trammezzini!





Ingredienti (pane da 750g)

50g di burro ammorbidito
260ml di latte a 35°C
15g di zucchero
2g di lievito di birra liofilizzato
400g di farina
9g di sale fino
2 cucchiai di semi di sesamo (a piacere)


Mettere nel contenitore della macchina del pane (MPD) gli ingredienti nello stesso ordine che ho elencato, facendo attenzione: alla temperatura del latte, alla pesata del lievito, a mettere il sale alla fine sulla farina (per evitare che si incontri con il lievito....litigano!!!!).
I semi di sesamo vengono inseriti quando l'impasto è già formato.

Utilizzo un programma che ha una durata di 3ore e 13 minuti formato da: 5 minuti di impasto, 5 minuti di riposo, 20 minuti di impasto, 39 minuti di lievitazione, 10 minuti di impasto, 26 minuti di lievitazione, 15 minuti di impasto, 50 minuti di lievitazione, 50 minuti di cottura.


Ho scritto tutta questa tiritera perchè potete valutare un programma simile sul vostro apparecchio, immagino che ogni marca abbia dei programmi predefiniti, ma che siano tutti più o meno simili.




Sfornare subito e raffreddare avvolto in un asciughino su di una griglia.










Eccolo affettato!!!

Torta con pasta fillo, patate e gorgonzola

Avevo individuato questa torta su di un libro intitolato "Verdure " di Anne Willan, un testo decisamente particolare con tante ricette insolite e anche di cucina etnica.
Questa mi colpì per la decorazione e la presenza di pasta fillo...che adoro per la sua croccantezza...
Che ne dite?




Ingredienti
una confezione di pasta fillo
800g di patate
1 cipolla rossa di Tropea
3 cucchiai di olio evo
60 g di provolone piccante
120g di gorgonzola
50g di burro
sale
pepe

Tagliare a cubetti regolari le patate.

Soffriggere nell'olio la cipolla affettata sottilmente, aggiungere le patate, e cuocere per circa 20 minuti dopo aver regolato di sale e pepe, aggiungendo un poco di acqua di tanto in tanto.
Condire le patate con scaglie di provolone, mescolare e raffreddare.




Ungere il fondo di una teglia, coprire con tre fogli di pasta fillo, pennellandoli con burro fuso, prima di sovrapporli.
Inserire il gorgonzola a tocchetti e poi farcire con le patate cotte e raffreddate.




Richiudere con un foglio di pasta fillo facendo un foro centrale di circa 4 cm di diametro(utile a far uscire l'umidità di cottura). Decorare con strisce di pasta di circa 5 cm di altezza, piegandole su se stessa come se fossero dei fiori, in modo da formare delle increspature.
Pennellare tutta la superficie con burro fuso.
Infornare a 180°C per 25 minuti funzione:forno statico.



Con questa ricetta partecipo al contest di Ancutza:



...e al contest di DADA:

sabato 23 aprile 2011

Buona Pasqua!!!






Auguro a tutti una Buona Pasqua,
che sia una giornata serena, colma di pace e di amore.

martedì 19 aprile 2011

Satay di pollo personalizzato

Si, lo so, devo smettere di cambiare e rivoluzionare tutte le ricette...ma sono fatta così, che ci devo fare?
Ho provato a fare il satay di pollo, la ricetta me l'ha passata una cara amica, Mee, sono della specie di spiedini di carne, lasciati in un'infusione di spezie e latte di cocco cotti alla griglia, dovrebbero essere serviti con una salsa di arachidi, molto gustosa.
Ho snaturato un poco il piatto, ne sono consapevole, ma ho avuto qualche problema con gli ingredienti e anche con i commensali (non a tutti piacciono le arachidi) e così ho agito di conseguenza...
Vi indicherò le due ricette, per correttezza!





Prima la mia versione con anche le foto:
Ingredienti per 4 persone
400g di petto di pollo
1 scalogno
200 ml latte
2 cucchiai di cocco disidratato
1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
1/2 cucchiaino di curry
1/2 cucchiaino di curcuma
1/2 cucchiaino di coriandolo
3 pizzichi di sale
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di olio evo

Lasciare in infusione il pollo con il latte e il cocco per 6-7 ore in frigorifero.











Togliere la carne dal latte e tagliare a cubetti regolari.







Tritare fine lo scalogno, scaldare l'olio e lo scalogno in una pentola antiaderente, unire il pollo, inserire tutte le spezie, lasciare rosolare a fuoco vivace per circa 5-10 minuti.






Unire il latte e il cocco utilizzato per l'infusione, lasciare asciugare leggermente, servire con salsa agrodolce.


Versione ufficiale
Ingredienti per 4 persone
400g di petto di pollo
1 cucchiaio di aglio tritato
8 cucchiai di latte di cocco
3 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di sale
1 cucchiaio di zenzero fresco a listarelle
1 cucchiaio di curry
1 cucchiaino di coriandolo in polvere
1 pizzico di di curcuma

Scaldare il latte e le spezie bagnare la carne con questo infuso.
Lasciare marinare per 3-4 ore.
Assemblare la carne tagliata in spiedini e grigliare.

Salsa di arachidi

Ingredienti
120g di arachidi tritate
2 spicchi di aglio
1 cucchiaio di cipolla tritata
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di curry massaman
8 cucchiai di latte di cocco
2 cucchiaini di zucchero
5 cucchiaini di succo di limone
Mettere il latte e le arachidi nel bicchiere del frullatore, azionare per qualche secondo, poi inserire le spezie , l'aglio e la cipolla, proseguire ancora un poco, per ultimo aggiungere il limone.
Se fosse troppo densa aggiungere brodo vegetale caldo.

Con questa ricetta partecipo, fuori gara, al contest di Cuoco Gianni per la sezione Asia:

Salsa agrodolce

Mi piace frequentare di tanto in tanto i ristoranti cinesi della mia città, vado di solito con le mie amiche, mio marito è piuttosto tradizionale, non ama particolarmente. In quell'occasione la salsa agrodolce la fa da padrona, ci intingiamo i classici involtini primavera, ma anche il pollo o il maiale o altri secondi piatti.
Non avevo mai provato a prepararla, avevo recuperato tante ricette in diversi forum, ma nessuna mi convinceva, oggi ho "osato", naturalmente ho fatto un mix personale e devo ammettere che è davvero molto somigliante. Ecco la foto e la ricetta....





Ingredienti
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di aceto di vino bianco
1/2 cucchiaio di maizena
4 cucchiai di acqua
1 cucchiaio di ketchup


Sciogliere la maizena nell'acqua fredda in una ciotola.
Unire lo zucchero con l'aceto in un pentolino, aggiungere la maizena sciolta in acqua e il ketchup, portare ad ebollizione mescolando accuratamente.







Lasciare raffreddare, servire a temperatura ambiente.

Ecco la consistenza....

lunedì 18 aprile 2011

Arista farcita

Questo arrosto lo considero "primaverile"...sarà per i colori, per la frittata gialla che mi ricorda Pasqua oppure perché è ottimo pure tiepido.
In ogni caso lo considero adatto da preparare dopo un primo piatto sostanzioso per il pranzo di pasqua, che ne dite?




Ingredienti
800g arista di maiale tagliata in una fetta
4 uova
50g +10g di parmigiano reggiano grattugiato
150g di spinaci lessati
150g di prosciutto cotto tagliato spesso
olio evo
100ml di vino bianco secco
sale e pepe

Preparare una frittata:
- scaldare 3-4 cucchiai di olio in una padella antiaderente con coperchio.
- separare i tuorli dall'albume, miscelare i 50 g di formaggio con i tuorli, salare e pepare, unire gli albumi montati a neve miscelando dal basso verso l'alto.
- mettere in padella e coprire con coperchio.
- cuocere a fuoco basso
- girare la frittata quando è ben rappreso l'uovo.
- scolare si carta assorbente e far raffreddare
Preparare gli spinaci:
-passare gli spinaci in padella con un poco di olio, salare.
- aggiungere i 10g di formaggio.
- far raffreddare
Assemblare l'arista:
- aprire la fetta di carne
- salare e pepare
- farcire con il prosciutto cotto
- posizionare una fila di spinaci passati
- aggiungere la frittata
- posizionare un altra fila di spinaci opposta alla prima
- chiudere il rotolo
- legare con spago da cucina.
Cuocere l'arrosto:
- scaldare in una pentola a fondo spesso 2 cucchiai di olio evo
- rosolare l'arista da ogni parte,
- sfumare con il vino a fiamma alta
-chiudere con coperchio
- cuocere su fiamma media per almeno 60-80 minuti girando di tanto in tanto con un cucchiaio per evitare di forare la carne.



Tagliare quando è freddo, consiglio di cuocerlo il giorno prima, e se possibile farlo stazionare almeno 1 ora in frigo, solo così rimarrà integro e le fette non si sfalderanno.
Servirlo tiepido bagnato con il suo sughetto.
E' ottimo con patate al forno!

domenica 17 aprile 2011

Gnocchi di semolino bicolori con sugo di noci

Ecco la mia ricetta per la partecipazione all'MT Challenge, ho avuto qualche difficoltà, non sapevo proprio come proporli, poi Mauro, un "amico acquisito", nel senso che è un carissimo amico di una mia amica, (lo so, non ci avete capito niente, ma non importa l'importante è che dare la partenità a questa ricetta!!!), mi propone questa idea e subito questa mattina l'ho prodotta...che ne dite?
Il gusto è davvero ottimo, ve lo confido!




Ingredienti per 4 persone
200g di semolino di grano
700 ml di latte
2 tuorli d'uovo
20g di burro
70g di parmigiano reggiano grattugiato
1 cucchiaino di sale
50g di spinaci già cotti e tritati fini
Sugo di noci
olio evo



Ho utilizzato il bimby per la preparazione degli gnocchi, ho portato ad ebollizione il latte con il burro 8 minuti vel.3 a 100°C. poi ho aggiunto i tuorli, il sale, il formaggio e il semolino a pioggia con le lame in movimento a vel. 3. Ho proseguito la cottura per 7 minuti a vel.2 a 90°C.

Ho steso la metà del composto su carta forno cercando di livellarlo a circa 1 cm con un coltello con lama bagnata.
Ho inserto nel boccale gli spinaci e frullato a vel. 7 per 15-20 sec.. Ho steso anche il secondo composto.


Ho iniziato a tagliare i dischetti e a posizionarli in una teglia unta con olio evo.










A questo punto ho preparato il sugo di noci.
Ingredienti

150g di noci
20g di pinoli
60g di ricotta
1 pizzico di sale
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di panna
50 ml di olio di semi (valutare la consistenza)



Scottare per meno di 1 minuto i gherigli di noci in acqua bollente, asciugarli in un canovaccio a trama grossa così da eliminare la maggior parte delle pellicine. Frullare le noci con i pinoli, la ricotta, il formaggio e la panna. Mentre si frulla con il minipimer inserire l'olio cercando di emulsionare.

Coprire con questa salsa gli gnocchi di semolino e spolverare con parmigiano.
Infornare a forno caldo 180°C per 10 minuti con funzione statico e poi proseguire ancora 10 minuti circa con grill (valutare la crosticina).

Con questa ricetta partecipo all'MT-Challenge di Menù Turistico:





Con questa ricetta partecipo all'
Abbecedario culinario d'Italia organizzato da Trattoria MuVarA e ospitato, per le ricette del Lazio, dal blog Garbugli0

venerdì 15 aprile 2011

Crema chantilly allo zabaglione

Questo dolce al cucchiaio è una vera squisitezza, non so proprio che altro aggiungere se non: provatelo!!!!



Ingredienti per 4 coppe
300ml di panna da montare
300ml di crema allo zabaglione
10 biscotti savoiardi
caffè
zucchero
cacao o cioccolato (50g) per decorare

Ingredienti per crema allo zabaglione
60g di tuorlo d'uovo (circa 4)
100g di zucchero semolato
15g di amido di mais
100ml di marsala secco

Montare molto bene con una frusta elettrica i tuorli con lo zucchero, unire l'amido e aggiungere lentamente il marsala al composto.
Cuocere a fuoco basso, mescolando in continuazione fino al bollore. raffreddare e mettere in frigo.
Montare moto bene la panna ben fredda,
Miscelare i due composti, freddissimi, muovendo la spatola dal basso verso l'alto per evitare che si smontino....


Assemblare il dolce: in ogni coppetta inserire sul fondo un paio di savoiardi bagnati nel caffè zuccherato e poi ricoprire con questa crema supergolosa, mettere in frigo per almeno 6 ore.
Decorare a piacere, con cacao in polvere o con una grata o altro disegno di cioccolato.


Per la grata al cioccolato: fondere con il microonde il cioccolato dopo averlo spezzettato; introdurre velocemente in un sach a poche con bocchetta piccola e liscia e disegnare la grata su di un marmo precedentemente raffreddato in freezer.
Il cioccolato a contatto con il marmo freddo diventa plastico e si riesce così a formare la gabbietta.

giovedì 14 aprile 2011

Tagliolini con salsiccia e fagioli dall'occhio

I fagioli dall'occhio sono dei legumi poco conosciuti, ma vi assicuro molto saporiti e versatili, si possono usare come qualsiasi altro tipo di fagioli nelle minestre o anche come contorno un poco insolito. Hanno le stesse caratteristiche e proprietà benefiche, e sono più delicati nel sapore. Questa ricetta può essere considerata un piatto unico essendo completa dal punto di vista nutrizionale.
Ora vi indico come li ho preparati...





Ingredienti per 4 persone
4 manciate di fagioli dall'occhio essiccati
2 cucchiai di olio evo
1 scalogno
1 carota a cubetti
1/2 canna di sedano
1 spicchio di aglio
2 cucchiai di passata
100g di salsiccia
sale e pepe
250g di tagliolini all'uovo

Lasciare in ammollo in acqua fredda i fagioli secchi per almeno 12 ore.

Preparare un soffritto con lo scalogno affettato,l'aglio, la carota e il sedano e rosolarlo nell'olio caldo qualche minuto. Unire la salsiccia e dopo circa 5 minuti,i fagioli e la passata.
Aggiungere acqua fino a coprire gli ingredienti e lasciare sobbollire per almeno 1 ora, facendo attenzione al livello dell'acqua, assaggiare prima di spegnere il fuoco per controllare la cottura ( che dipende dal numero di ore in cui i fagioi sono stati in ammollo).
Aggiustare di sale e pepe.

Cuocere in abbondante acqua salata i tagliolini per il tempo indicato sulla confezione, condire con il sugo ristretto di fagioli.
Servire con Parmigiano Reggiano grattugiato da aggiungere a piacere.

lunedì 11 aprile 2011

Salmone al timo

I tranci di salmone vengono sempre apprezzati in casa mia, se non altro per la mancanza delle lische, così spesso non sapendo che pesci pigliare.....mi ritrovo ad acquistarli e per evitare la classica grigliata, mi lancio in piccole varianti del caso!
Questa è una di quelle..forno e timo (uno dei miei aromi preferiti)!
Non è un piattino invitante?




Ingredienti per 4 persone
4 tranci di salmone
sale
timo
1 cucchiaio di olio evo



Ungere una teglia con l'olio adagiare i tranci di salmone, anch'essi massaggiati con un goccio di olio (usarne poco, in tutto non più di un cucchiaio...è già un pesce piuttosto grasso!), salare e spargere di timo (quantitativo a piacere!!!).
Infornare a 180°C per circa 10 minuti coperti da stagnola e altri 10-15 minuti a teglia scoperta.


Servire ben caldi con patate fritte....nella foto sono state preparate con la Frittolosa...ve la ricordate? Nonostante abbia tanti anni almeno 10...credo funziona ancora benissimo, naturalmente con le patate surgelate prefritte!
Penso che non sia più in vendita...ormai è da museo!

Con questa ricetta partecipo al contest di PIPPI

mercoledì 6 aprile 2011

Filetto allo zenzero

Lo zenzero è una delle spezie che preferisco, è aromatico e ha quel sapore piccantino delizioso.
Lo utilizzo spesso negli impasti dei biscotti e nelle verdure saltate in padella, oggi ho voluto provarlo con la carne...in un piatto super veloce per le sere in cui si torna troppo tardi per cucinare.




Ingredienti per 4 persone

4 fette di filetto di manzo
oppure 8 fette di filetto di suino
sale e pepe
4 cucchiai di panna da montare
zenzero in polvere
zenzero essiccato in pezzi
50 ml di brandy
olio evo



In una padella scaldare l'olio evo, quando caldo, rosolare da entrambi i lati le fette di filetto.
Sfumare con il brandy, aggiustare di sale e pepe.




Aggiungere la panna e spolverizzare con 1/2 cucchiaino (ma si può anche esagerare se si vuole)di zenzero in polvere.
Far cuocere ancora qualche minuto, spegnere il fuoco e affettare sulla carne zenzero essiccato utilizzando l'affetta tartufi.
L'ho servito con finocchi crudi in insalata.

Con quest ricetta partecipo al contest Zzzzz...zenzeriamo del blog note di cioccolato:

Quiche di pancetta affumicata e fontina

Questa torta salata superprofumata e saporita ha meravigliato tutti quanti, un sapore deciso (pancetta affumicata e fontina valdaostana DOP) arrotondato dalla panna...una vera delizia, ve la consiglio!
Preparatela all'ultimo momento in modo che la pasta sfoglia si mantenga croccante e servitela tiepida così da gustarla al meglio!




Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia
150g di pancetta affumicata
200g di fontina valdaostana DOP
100g di panna da cucina
1-2 cucchiai di latte
2 uova
sale, pepe

Scaldare una padella antiaderente e tostare la pancetta dopo averla tagliata a cubetti (in questa foto non ho fatto questo passaggio, ma dopo l'assaggio mi sono resa conto che è essenziale...e quindi ve lo consiglio caldamente!)
Tagliare sempre a piccoli cubi anche la fontina.

Srotolare la pasta sfoglia in una teglia, rigirare i bordi, cuocere in forno dopo aver ricoperto il fondo, forato con i rebbi di una forchetta, di stagnola cosparsa di fagioli secchi. Cuocere a 180°C per circa 15 minuti.
Tagliere dal forno e farcire con la fontina, la pancetta.



Preparare in una ciotola le uova sbattute con latte e panna e aggiustate di sale e pepe.
Cospargere questo preparato sulla torta farcita.
Infornare di nuovo alla stessa temperatura per ancora 15-20 minuti.



Con questa ricetta partecipo al contest di Marcella del blog Marcella in cucina: